Annuario dei migliori vini
italiani 2006


Luca Maroni
sensonline.com

lunarossa

Nel 1999 due appassionati di vino, Gennaro Di Maggio e Tiziana Teodoro, accarezzano l'idea di produrre un vino rosso intriso dei profumi e dei colori dei Monti Picentini, cercando però di trasmettere assieme a questi anche le loro personali esperienze e passioni. Gennaro "Rino" Di Maggio decide di traghettare in questa nuova avventura anche il suo amore per la grafica ed il design convinto della assoluta necessità di un valore aggiunto di matrice culturale da accompagnare ad un vino di qualità. Tiziana lascia che la sua pluriennale esperienza da sommelier professionista e la sua grande passione per la cucina pervadano il progetto, cercando di creare un vino che sia prima di tutto un ottimo compagno per la buona cucina italiana.

lunarossa
Piazza Andrea Meo, 1 Montecorvino Rovella, 84096 Salerno
Tel. 089.8021016, fax 089.8021177
email: info@combination.it ; www.combination.it
Responsabili della produzione: Fortunato Sebastiano (Enologo)
Anno di avviamento 2000 – Vini prodotti: 1
Bottiglie prodotte: 9864 – Ettari totali vitati di proprietà: 3
Percentuali uve o vini acquistati: solo uve di proprietà Vendita diretta: non prevista – Visite all’azienda: possibili, con preavviso – Attività di agriturismo: non prevista – Approvvigionamento campioni: forniti dal produttore

Combination 2002,     85 punti
---------------------------------------------------------------
Consistenza 30,  Equilibrio: 27,  Integrità: 28

Sensazioni
Frutto e spezie in vero e fitto, glicerinoso dialogo. Vaniglia e ribes s’avvertono invero di gran potenza tannica al gusto, ma d’una polpa e in una crema, d’una dolcezza perfino vanigliata, capace di avvolgere morbida questa sua carnosità così pronunciata. Un’espressione organolettica turgida e profumata, che tutte le sensazioni giungono qualificate da questa sì possente consistenza, mai disassociata alla suadenza complessiva armoniosamente rilevata. E così come un vino per rifulgere altrettanto possentemente polposo deve fondare su un frutto di base di prima qualità superiore, altrettanto certo che all’origine d’una perfomance sensoriale tanto piacevole non possa che esservi una cura tecnica superiore nell’esecuzione enologica.

Scheda Vito-enologica
Data degustazione: 28-07-05 – Tipo di vino: Rosso – Prezzo: B – Bottiglie: 10.000 – 1° annata di produzione: 2000 – Uve: Aglianico 75%, Merlot 25% - Comune di ubicazione vigneto/i: Montecorvino Pugliano, San Cipriano Picentino – Nome e superfice vigneto/i: Nevivo, Sipaturo, Allere 3,2 ha – Esposizione e altimetria: sud-est, ovest, sud-ovest; 350-280-320 m s.l.m. – Tipo di terreno: franco argilloso calcareo – Sistema di allevamento e densità viti: Guyot bilaterale, 4.000 piante/ha – Età media delle viti: 15 anni – Resa uva per ha e per pianta: 60q.li, 1,5 Kg – Periodo vendemmia: 12 settembre per Merlot, 29 ottobre per Aglianico – Vasche di fermentazione: acciaio – Durata: 6/8 gg – Temperatura: 26/29°C – Controllo temperatura: si – Sistema di controllo. Automatico – Fermentazione malolattica: si – Totale/Parziale: totale – Acciaio/Legno: acciaio-legno – Tipo di legno: francese e americano – Capacità: 2,25 hl – Età: nuovo e 1 anno – Affinamento preimbottigliamento: si – Durata. 18 mesi – Stabilizzazione del prodotto: leggera chiarifica con albume d’uovo fresco, nessuna stabilizzazione tartarica.

Le impressioni del produttore
All’occhio è rubino scuro con un denso riflesso viola ed al naso si conferma giovane, con piccoli frutti di bosco, ribes rosso, mora, caramella alla rosa, spezie dolci e terziari quasi balsamici che iniziano a fare capolino. La bocca è altresi ricca e di piacevole freschezza e uvosità, contornata da un tannino in assestamento, lungo, coerente.
Tiziana Teodoro
back